Foulard: si possono lavare in casa? - Palma Exclusive
40428
post-template-default,single,single-post,postid-40428,single-format-standard,qode-core-1.0.1,ajax_fade,page_not_loaded,,capri-ver-1.2.1, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,grid_1300,woocommerce_installed,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

Foulard: si possono lavare in casa?

Publish With Pride

Foulard: si possono lavare in casa?


In un precedente post vi abbiamo descritto alcuni modi per indossare un foulard, oggi invece, rimanendo in tema, vi illustreremo come procedere al loro lavaggio.

I foulard, come altri accessori in tessuti delicati, se si sporcano o anche semplicemente per rinfrescarli ogni tanto, vengonolavatirivolgendoci ad esperti del settore. Spesso, infatti, proprio per la loro delicatezza, portiamo i nostri foulard in lavanderia quando occorre pulirli. Ma è davvero l’unica soluzione questa? Non è possibile lavarli semplicemente in casa, risparmiando, inoltre, davvero tanto?

In primis vi consigliamo di leggere l’etichetta dellostessofoulard che decidete di lavare, anche se generalmente è indicato sempre, come  lavaggio da preferire, quello a secco e quindi lo portiamoin lavanderia.

Se si tratta, però, di un foulard di seta, di ottima qualità, il lavaggio in casa con acqua non è del tutto sbagliato anzi potrebbe essere una soluzione ideale. Il lavaggio in acqua, infatti, non solo non danneggia la seta, ma ridona ad essa il suo splendore ed un piacevole profumo, di cui il lavaggio a secco è spesso mancante.

Vediamo però come procedere per evitare danni…

N.1 Procurarsi un detergente delicato. Come prima cosa da fare, vi consigliamo di procurarvi un detergente delicato adatto a lavare i tessuti in seta.

N.2 Testare i colori. Prendete il foulard, avendo già controllato ed essendovi accertati circal’ottima qualità della seta, potete testare se i colori sono ben fissati, questo soprattutto se sono presenti sia tonalità scure che chiare. In che modo? Semplicemente bagnando una parte del foulard, possibilmente un angolo, e poi tamponare, dopo qualche minuto, la stessa con un panno di cotone bianco, se non avviene il trasferimento di colore, potete procedere al lavaggio.

N.3 Lavaggio. In una bacinella piena di acqua tiepida versate una moderata quantità di detergente delicato, secondo le indicazionidello stesso prodotto e lasciate in ammollo, strofinando delicatamente per eventuali macchie, per circa 10 minuti.

N.4 Risciacquo ed asciugatura. A questo punto, passati i 10 minuti, potete risciacquare sotto acqua corrente senza torcere né strizzare il foulard, ma aiutandovi, per eliminare l’acqua in eccesso, dopo il risciacquo, tamponando con un asciugamano bianco di spugna e dunque, stendete il foulard, possibilmente senza usare mollette,in un posto all’ombra lontano dal sole diretto.

  1. 5 Stiratura.Infine, se il capo lavato riporta in etichetta la possibilità di essere stirato, fatelo quando è ancora un po’ umido, con il ferro non troppo caldo e con poco vapore. Stirate la seta stampata sempre al rovescio, oppure utilizzando a protezione un telo per evitare macchie e aloni lucidi.

Cosa ne pensate del nostro consiglio? Lo avevate già provato? Noi sì e con SUCCESSO!

Tags:
3 Comments
  • Eleanor Jones
    Rispondi

    Great read, I love your blog.

    24 ottobre 2014 at 14:56
  • admin
    Rispondi

    What an awesome post!

    24 ottobre 2014 at 14:50
    • admin
      Rispondi

      Thank you! I hope you enjoy our blog and that you’ll continue following us.

      24 ottobre 2014 at 15:14

Post a Comment